Centro Yoga Le Vie

Sanghita-Yoga

Incontri – concerti – performance – pratiche meditative che vedono come filo conduttore
l’arte e il suono, sia nell’aspetto culturale che come mezzo per il benessere integrale
dell’individuo.

Sanghita – è il suono inteso come vibrazione espressa in tre forme: la musica, il canto, la danza. Il pensiero filosofico dell’india, come le nostre culture più antiche, vede in ogni forma di espressione artistica un mezzo di fusione con il Principio Universale. In riferimento al Sangita – Ratnakara di Sharngadeva (1210-1247) è uno dei più importanti testi musicologici dell’India in cui viene trattato con accurate spiegazioni lo sviluppo dell’essere umano sin dallo stato embrionale. L’autore originario da una famiglia di medici in Ayurveda con profonde conoscenze radicate nel Tantrismo del Kashmir ,passa dalla descrizione del corpo fisico per arrivare a quella del corpo “astrale”,incluse le ruote di energia (chakra) e i loro sottili collegamenti (nadi). Sharngadeva descrive le tecniche e gli effetti benefici del suono e della meditazione .
Le serate saranno condotte da musicisti, terapisti del suono, insegnanti di Nada e Mantra Yoga (lo yoga del suono).

Venerdì 11 maggio ore 21.00

ONDE DI PACE

Introduzione alle proprietà del suono, meditazione e un profondo rilassamento finale
Impareremo a percepire la vibrazione principale delle ciotole e i suoni degli armonici più evidenti; svilupperemo l’attenzione non solo con le orecchie ma con tutto il corpo, alla ricerca delle molteplici riverberazioni che il suono può produrre su di noi.

Il principale e più comune effetto del bagno sonoro è quello di portare rapidamente le persone in uno stato di profondo rilassamento; ciò è dovuto al fatto che le vibrazioni delle campane tibetane sono in grado di abbassare la frequenza delle onde cerebrali emesse dal cervello fino al livello alfa (dagli 8 ai 13,9 Hz), tipiche della veglia ad occhi chiusi e degli istanti precedenti l’addormentamento. L’esposizione alle frequenze delle campane, soprattutto se ripetuta con una certa continuità nel tempo, è in grado di riportare benessere nel sistema corpo-mente in virtù delle naturali proprietà armonizzanti del suono

Le cosiddette “campane tibetane” sono antichi strumenti provenienti dall’oriente, formati tradizionalmente da una lega composta da 7 metalli simbolicamente connessi con i 7 corpi celesti conosciuti nell’antichità. Le loro vibrazioni, delicate ma potenti, agiscono sia sul livello prettamente fisico (struttura ossea, muscoli, fluidi) che su quello più sottile, legato alle emozioni e all’energia vitale, sciogliendo le tensioni e riportando pace, armonia ed equilibrio all’interno del nostro sistema psicofisico. Il bagno sonoro rappresenta un’immersione totale nella dimensione del suono, qualcosa che non è facile da spiegare a parole ma che ci riporta in modo molto naturale verso la nostra più autentica ed originale essenza vibratoria.

Costo € 10

con Giovanni Del Casale

musicista, formazione in Nada Yoga con Riccardo Misto e in Campane Tibetane con Mauro Pedone (www.suonoinfinito.it)

Richiedi informazioni

Post navigation

Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per fornire alcuni servizi. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi